Calciomercato invernale 2014: un bilancio su Wired

Dopo aver guar­da­to e visua­liz­za­to la ses­sio­ne esti­va del cal­cio­mer­ca­to del­la Serie A e aver ana­liz­za­to in cor­sa quel­la inver­na­le, ecco l’ulti­mo capi­to­lo del mio lavo­ro cal­ci­sti­co per Wired, in cui fac­cio un bilan­cio di que­sto ulti­mo mer­ca­to di gen­na­io e lo con le ses­sio­ni degli anni scor­si. Negli ulti­mi quat­tro anni abbia­mo assi­sti­to a un +37% nei tra­sfe­ri­men­ti di gio­ca­to­ri, con una leg­ge­ra fles­sio­ne per quan­to riguar­da i tra­sfe­ri­men­ti inter­ni alla Serie A. Una ses­sio­ne inver­na­le sem­pre più atti­va, quin­di, ma in cui la fan­no da padro­ni sem­pre più i tra­sfe­ri­men­ti non one­ro­si, come i pre­sti­ti: mer­ca­to dina­mi­co, quin­di, ma con un giro di dena­ro sem­pre più limi­ta­to.

Alessio Cimarelli

Alessio Cimarelli

Data scientist at Dataninja
Sono giornalista free-lance, data scientist e sviluppatore web. Dopo la lau­rea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ho con­se­guito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ho comin­ciato a girare l’Italia, tra gior­na­li­, uffici stampa e ricerca pura. Sono co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e attualmente collaboro con varie testate ita­liane (Wired, L'Espresso, Secolo XIX) e alcune agen­zie edi­to­riali in ambito di data jour­na­lism e svi­luppo web. Sono mem­bro della comu­nità Spaghetti Open Data e ormai scrivo quasi più in java­script e python che in ita­liano o inglese.
Alessio Cimarelli