Non solo data journalism: un bilancio su #ijf14 | video

Domenica 4 mag­gio si è chiu­sa l’edizione 2014 del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia #ijf14, un’edizione tut­ta par­ti­co­la­re per­ché sup­por­ta­ta in buo­na par­te da una riu­sci­ta ope­ra­zio­ne di cro­wd fun­ding. I gold donors e l’ingresso di spon­sor pesan­ti come Amazon sono sta­ti ele­men­ti deter­mi­nan­ti, ma non can­cel­la­no le più di 700 pic­co­le dona­zio­ni che han­no costi­tui­to il 24% del­la rac­col­ta tota­le, come abbia­mo ana­liz­za­to qui per il pri­mo mese e su Datamediahub al ter­mi­ne del­la cam­pa­gna.

Dataninja è sta­ta uffi­cial­men­te pre­sen­te con un gros­so even­to, l’hac­ka­thon del vener­dì 2 mag­gio all’hotel La Rosetta, i cui risul­ta­ti tro­va­te nel­la nuo­va casa del­la Dataninja School. Proprio in occa­sio­ne del Festival, infat­ti, abbia­mo lan­cia­to il sito dedi­ca­to alla nostra atti­vi­tà di for­ma­zio­ne, in cui potre­te tro­va­re tut­ti i pro­dot­ti dei vari hac­ka­thon di data jour­na­li­sm che orga­niz­zia­mo in giro per l’Italia, oltre che i mate­ria­li didat­ti­ci che di vol­ta in vol­ta pro­du­cia­mo e usia­mo. Non man­ca la sezio­ne per le Domande e Risposte e l’ormai irri­nun­cia­bi­le new­slet­ter (“Non sei anco­ra iscrit­to?!? Corri!”).

Non solo data journalism

Tanto data jour­na­li­sm anche quest’anno (pure l’anno scor­so non si era scher­za­to), anche gra­zie alla #DDJSCHOOL orga­niz­za­ta da impor­tan­ti real­tà inter­na­zio­na­li come EJC, OKFN, Data-Driven Journalism, ecc. Molti degli even­ti del Festival sono sta­ti regi­stra­ti e sono frui­bi­li sul cana­le uffi­cia­le su Youtube, ecco una sele­zio­ne degli inter­ven­ti che nei pros­si­mi gior­ni pen­sia­mo pos­sa esse­re uti­le e inte­res­san­te (ri)guardare. Se ce ne sia­mo per­si qual­cu­no che rite­ne­te inve­ce imper­di­bi­le, segna­la­te­lo nei com­men­ti! 🙂
Guarda i video oppu­re vai alla fine dell’articolo

Titolo Video

The future of African media

Data journalism in Italy and the Mediterranean area: from niche to mainstream

#OpenPolitica: aprire le istituzioni al pubblico coi social media

Google News Masterclass

Data journalism tools: spreadsheets (intermediate)

Web Magazine — Amazon’s Russ Grandinetti talks new inventions for media

Journalism Festival — One Shot — Simon Rogers #ijf14 #slowtwitting

Investigating crime and corruption data (intermediate)

Il prezzo della salute: pazienti e ospedali raccontati attraverso i numeri

Twitter data, beyond the obvious

#HackersCorner — Tracciamento della persona, contromisure e responsabilità dei media

#Chitelofafare — Goracci: “La curiosità è la mia spinta”

Long form journalism: come finanziare, produrre e diffondere i grandi reportage

Cospirazionisti, troll e debunker. La guerra dei mondi nel web 2.0

Data, fact-finding e breaking news

Video killed the press star? Il giornalismo sportivo tra televisione e nuovi media

Women and tech journalism: is it still an issue?

Data journalism per piccole newsroom

Interactive storytelling (intermediate)

#Diritti — CIE Ultima Frontiera

Journalism Festival — One Shot — Aaron Pilhofer #ijf14

The year in data journalism

Cosa ci è piaciuto e su cosa forse si potrebbe migliorare il prossimo anno

Nonostante le fosche pre­mes­se autun­na­le, que­sta otta­va edi­zio­ne del festi­val ha sen­za dub­bio fun­zio­na­to e già que­sto è un gran­de suc­ces­so. Forse la par­te­ci­pa­zio­ne è cala­ta rispet­to all’anno scor­so (ma è una sen­sa­zio­ne non sup­por­ta­ta dai dati), ma il caos incre­di­bi­le in cui ci si immer­ge a Perugia per que­sti cin­que gior­ni l’anno è pura lin­fa vita­le, un bru­li­can­te bro­do di idee, pro­fes­sio­na­li­tà, com­pe­ten­ze, per­so­ne che discu­to­no, impa­ra­no e, dicia­mo­ci la veri­tà, si diver­to­no un mon­do. Anche quest’anno l’organizzazione ha fun­zio­na­to beno­ne, tut­ti mol­to gen­ti­li e dispo­ni­bi­li, anche se rima­ne la sen­sa­zio­ne di esser­si sem­pre per­so qual­co­sa… tan­ti even­ti paral­le­li, mol­ti pie­nis­si­mi, diver­se vol­te è risul­ta­to qua­si impos­si­bi­le seguir­li. Per for­tu­na ci sono i video, anche se si è a Perugia, si vor­reb­be par­te­ci­pa­re dal vivo.

Tra i gran­di temi tenu­ti un po’ all’angolo di que­sto Festival (anche se non del tut­to assen­ti) ce ne sono tre che spic­ca­no: il gior­na­li­smo scien­ti­fi­co, quel­lo spor­ti­vo e il vati­ca­ni­smo (si dice così?). Si è par­la­to di cam­bia­men­to cli­ma­ti­co gra­zie alla Federazione Italiana Media Ambientali, poi di cal­cio e cicli­smo e mol­tis­si­mo di rap­por­ti tra gior­na­li­smo e pote­re (poli­ti­co e/o eco­no­mi­co in gene­ra­le, nien­te di spe­ci­fi­co su quel­lo del­la Chiesa Cattolica). Ma si trat­ta di sin­go­li even­ti che natu­ral­men­te non han­no potu­to che sfio­ra­re i temi che carat­te­riz­za­no que­sti ambi­ti. Suggestioni per #ijf15, dal 15 al 19 apri­le 2015… 🙂

header2015

Alessio Cimarelli

Alessio Cimarelli

Data scientist at Dataninja
Sono giornalista free-lance, data scientist e sviluppatore web. Dopo la lau­rea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ho con­se­guito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ho comin­ciato a girare l’Italia, tra gior­na­li­, uffici stampa e ricerca pura. Sono co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e attualmente collaboro con varie testate ita­liane (Wired, L'Espresso, Secolo XIX) e alcune agen­zie edi­to­riali in ambito di data jour­na­lism e svi­luppo web. Sono mem­bro della comu­nità Spaghetti Open Data e ormai scrivo quasi più in java­script e python che in ita­liano o inglese.
Alessio Cimarelli

Andrea Nelson Mauro

Data journalist at Dataninja.it
Andrea Nelson Mauro, data jour­na­list. Vincitore dei Data Journalism Awards e dell'European Press Prize. For­mato nella cro­naca locale, fondatore di Dataninja.it, Datamediahub.it, Confiscatibene.it. Collabora con gruppi editoriali in Italia e all'estero, agenzie di data journalism in Europa, NGOs e Pubbliche Amministrazioni italiane. Folk della com­mu­nity SpaghettiOpenData.org e OpenDataSicilia.it