Tutte le primarie italiane sono su Wired

Nel nume­ro di que­sto mese di Wired (dicem­bre) tro­va­te un’ela­bo­ra­zio­ne com­ple­ta di tut­ti i dati rela­ti­vi alle pri­ma­rie in Italia: dal 2004 a oggi sono sta­te più di 600 a tut­ti i livel­li, dal­le ele­zio­ni poli­ti­che alle ammi­ni­stra­ti­ve dei pic­co­li comu­ni.

I dati pro­ven­go­no da Candidate & Leader Selection (C&LS), una sor­ta di osser­va­to­rio del­le pri­ma­rie ita­lia­ne che ha costrui­to un data­ba­se com­ple­to con nomi dei can­di­da­ti, dei vin­ci­to­ri, l’affluenza, i voti per ogni can­di­da­to, il risul­ta­to dei vin­ci­to­ri alle suc­ces­si­ve ele­zio­ni, ecc.

Primarie del CSX anno per anno nei grandi comuni

Andamento annua­le del nume­ro del­le pri­ma­rie del cen­tro-sini­stra per i comu­ni sopra i 50 mila abi­tan­ti. Credit: Wired Italia

In occa­sio­ne dell’even­to GEN #HackTheNewsroom a cui abbia­mo par­te­ci­pa­to lo scor­so otto­bre a Roma, io e Raffaele Mastrolonardo di F5 (con il con­tri­bu­to di Tiwi, che nel­la per­so­na di Alberto Bonanni ha rea­liz­za­to l’immagine in evi­den­za) ave­va­mo pro­prio lavo­ra­to a una 48 ore non-stop di data jour­na­li­sm sui dati del­le pri­ma­rie, aven­do in men­te la pos­si­bi­li­tà di otte­ne­re alla fine un pro­dot­to ven­di­bi­le. Detto, fat­to! 🙂

Trovate il pez­zo com­ple­to sia sul car­ta­ceo di que­sto mese, sia sul sito di Wired Italia: “Le pri­ma­rie fan­no il pre­mier”. Buona let­tu­ra!

Alessio Cimarelli

Alessio Cimarelli

Data scientist at Dataninja
Sono giornalista free-lance, data scientist e sviluppatore web. Dopo la lau­rea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ho con­se­guito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ho comin­ciato a girare l’Italia, tra gior­na­li­, uffici stampa e ricerca pura. Sono co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e attualmente collaboro con varie testate ita­liane (Wired, L'Espresso, Secolo XIX) e alcune agen­zie edi­to­riali in ambito di data jour­na­lism e svi­luppo web. Sono mem­bro della comu­nità Spaghetti Open Data e ormai scrivo quasi più in java­script e python che in ita­liano o inglese.
Alessio Cimarelli